Skip to content

Maturandi, siate pronti a scrivere la vostra storia!

A cura dell’Equipe MSAC diocesana

Care amiche e cari amici maturandi, ormai scrivervi in questa notte così speciale è divenuta una bella consuetudine del nostro circolo MSAC di Taranto. Ci piace immaginare di essere lì con voi questa notte, studentesse e studenti che festeggiano insieme, ricordano gli anni vissuti insieme e, perché no, provano un po’ di paura insieme!

Tante saranno le raccomandazioni che vi saranno state consegnate in questi giorni, non sto qui di certo a rincarare la dose, anche e soprattutto perché questa maturità è tua e di nessun altro. Pensa a questi giorni come un momento per dire la tua, per non rimanere in silenzio, per essere protagonista.

L’esame di maturità è una grandissima occasione per esprimere il tuo pensiero; il mondo ne ha bisogno. C’è bisogno del pensiero e del contributo di ciascuno, specie in un momento storico in cui dilaga la violenza e l’odio anche tra i più giovani. Nel tema così come all’orale, esponiti; non pensare che la tua opinione non conti nulla e che si tratti solo di un giudizio sterile sul tuo percorso scolastico, come ho già detto prima, il protagonista sei tu!

Sei protagonista con i tuoi pregi, ma anche e soprattutto con le tue spigolosità che, magari, ti fanno sentire imperfetto. Amale e accarezzale, soprattutto in questa maturità, perché ti rendono unico!

Cara amica o caro amico che leggi questo messaggio, non pensare di non aver niente da dire o, peggio, che tutto quello che vorresti dire sia stupido o non meriti di essere ascoltato. C’è una frase attribuita ad Albert Einstein che dice: “Se si giudica un pesce dalla sua capacità di arrampicarsi sugli alberi, passerà la sua vita a credere di essere stupido.

In questo momento della vostra vita, è facile sentirsi sopraffatti dalle aspettative degli altri e dalle pressioni della società, ma non dimenticate mai che siete voi i protagonisti della vostra storia. Non importa quale punteggio otterrete all’esame di maturità, ciò che conta è la vostra crescita personale e il vostro impegno nel fare la differenza nel mondo.

Non abbiate paura di sognare in grande e di perseguire i vostri obiettivi, anche se sembrano irraggiungibili. La strada per il successo può essere lunga e difficile, ma se siete determinati e perseveranti, alla fine raggiungerete la meta.

Non lasciate che l’esame di maturità definisca la vostra vita. Ci saranno molte altre sfide e opportunità che vi aspettano, e sarete pronti ad affrontarle grazie alla vostra esperienza e alla vostra conoscenza del mondo.

Non dimenticate che la vita è un viaggio lungo e a volte difficile, ma non siete soli. Abbiate fiducia in voi stessi e nella vostra capacità di superare gli ostacoli e di raggiungere i vostri obiettivi. Non temete di chiedere aiuto quando ne avete bisogno e non scoraggiatevi di fronte ai fallimenti, perché sono parte integrante del percorso di crescita.

Ricordatevi di essere grati per le persone che vi hanno sostenuti nel vostro percorso scolastico, come i vostri genitori, i vostri insegnanti e i vostri amici. E non dimenticate di ringraziare anche voi stessi per il vostro duro lavoro e la vostra dedizione.

Sappiate cogliere le opportunità che la vita vi offre, ma non perdete mai di vista i vostri valori e la vostra integrità. Cercate sempre di fare la cosa giusta, anche se non è la scelta più facile o popolare. Ricordate che il successo non è solo una questione di prestazioni accademiche o di carriera, ma anche di felicità, relazioni significative e realizzazione personale.

Ecco, dunque, una frase di don Tonino Bello che voglio inserire al termine di questo messaggio, ti auguro che possa risuonare in te e accompagnarti in questo importante momento come una specie di preghiera: “Salvami dalla presunzione di sapere tutto. Dall’arroganza di chi non ammette dubbi. Dalla durezza di chi non tollera ritardi. Dal rigore di chi non perdona debolezze. Dall’ipocrisia di chi salva i principi e uccide le persone.

Quindi, iniziate questo nuovo capitolo della vostra vita con coraggio e determinazione. Siete pronti per affrontare qualsiasi cosa la vita vi riservi. In bocca al lupo, maturandi!

Condividi l’articolo su:

Altri articoli

12 gennaio – ore 18:30
Incontro con i presidenti parrocchiali presso il Seminario Arcivescovile
19 gennaio – ore 18:30
Consiglio diocesano presso la parrocchia Sacro Cuore a Statte
27 gennaio
Iniziativa per la pace Settore Adulti & Giovani presso la Basilica di San Martino a Martina Franca
28 gennaio
Festa della Pace diocesana